Frati Minori dell’Est Asiatico, solidarietà al Myanmar

Frati Minori dell’Est Asiatico, solidarietà al Myanmar

La Conferenza dei Ministri  Provinciali dell’Est Asiatico (EAC) e l’Ufficio per la Giustizia, Pace e Salvaguardia del Creato dell’Ordine dei Frati Minori segue con apprensione e grande tristezza gli eventi che hanno seguito il colpo di stato, iniziato la mattina del 1° febbraio 2021, quando i membri eletti democraticamente del partito al governo, la Lega Nazionale per la Democrazia, sono state deposti dal Tatmadaw, l’esercito del Myanmar.

 “Ci uniamo al popolo del Myanmar nella loro battaglia per l’auto-determinazione con un governo eletto regolarmente. – affermano i francescani-  Siamo uniti a loro nel chiedere una risoluzione pacifica alla presa di potere da parte dell’esercito. Siamo con loro nell’invocare la liberazione dei membri del governo eletti democraticamente, degli attivisti e dei giovani. Siamo al loro fianco nei loro tentativi di difendere la dignità e I diritti umani.”

Le immagini e i video trasmessi dal Myanmar descrivono la sofferenza di un popolo che a lungo ha sperato e lottato per la coesistenza sotto un governo democratico.

Siamo edificati dalla testimonianza del popolo del Myanmar per la giustizia e la verità. Siamo colpiti dalla carità che esercitano verso i loro fratelli. Ci uniamo al loro dolore e a quello dei tanti Cristiani in Myanmar :preti, missionari e laici,pregando con loro che questo periodo di oscurità sospesa sulla loro terra finisca presto”. Concludo i Frati Minori dell’Est Asiatico

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.