Caritas Catania, preparati e distribuiti 13mila pasti in tre mesi alla mensa sociale di Paternò

Caritas Catania, preparati e distribuiti 13mila pasti in tre mesi alla mensa sociale di Paternò

I volontari della mensa sociale “La Bisaccia del Pellegrino” della Caritas vicariale di Paternò hanno provveduto alla preparazione e somministrazione di circa 13mila pasti nei primi tre mesi di quest’anno, tra italiani (5.590) e stranieri (7.295).

Si tratta di 8mila pasti in più rispetto allo stesso trimestre 2020, quando il totale era stato di poco più di cinquemila. Lo annuncia la Caritas diocesana di Catania. “Nemmeno la pandemia ha fermato il cuore dei volontari che dal marzo dello scorso anno distribuiscono la cena da asporto, non essendo più possibile utilizzare i locali interni”.

Numeri che svelano il segno di una crisi economica che ormai risulta sempre più estesa. “Nel corso dell’ultimo anno – ha spiegato il diacono Alfio Ranno – le conseguenze della pandemia hanno coinvolto molte persone; i pasti consegnati sono raddoppiati rispetto alla media degli anni precedenti creando notevoli difficoltà dal punto di vista logistico ma con la Grazia di Dio fino ad oggi la Provvidenza non ci ha fatto mancare nulla”.

In crescita gli italiani e gli stranieri, con i primi che sono passati da poco meno di 2mila pasti nel primo trimestre dello scorso anno, cioè circa 21 al giorno, a oltre cinquemila, cioè 60 al giorno. Anche gli stranieri hanno fatto registrare una crescita notevole, arrivando a circa 80 pasti al giorno (circa il doppio dello scorso anno).

A incidere sul numero degli stranieri sono i tanti migranti che lavorano nell’ambito della raccolta degli agrumi.

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *