La libertà di dire e di difendere

La libertà di dire e di difendere

di Antonino Clemenza – Vi son diversi modi in cui esercitare il potere e, come ci ricorderebbe oggi Foucauld, uno dei più efficaci è la sorveglianza. La censura, limitando la libera espressione dell’altro, è un metodo di controllo che pensavo superato in uno stato di diritto e democratico in cui ci troviamo a vivere.
La parresia passa attraverso la coraggiosa denuncia e, se fatta per la difesa dell’altro nei suoi diritti, ha un merito in più.
Non c’è un Dio che fa preferenze e quindi scarti. E non occorre essere credenti per rispettare l’altro in tutto quello che è.
E, come spesso avviene, i migliori insegnamenti avvengono fuori dai propri contesti.
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *