Tragedia a Santo Stefano di Camastra, Madre e figlia trovate impiccate in casa

Una donna di 40 e la figlia di 14 sono state trovate ieri pomeriggio morte impiccate nella loro casa di campagna, vicina al santuario del Letto Santo, a Santo Stefano di Camastra, nel messinese. A scoprire i corpi sarebbe stato il marito della donna, padre della ragazzina.

Porto via con me Alessandra“. Sarebbe questa la frase chiave di una lunga lettera di addio che secondo indiscrezioni sarebbe stata trovata ieri sera nella casa di campagna di contrada Farcò, dove Mariolina Nigrelli e sua figlia Alessandra Mollica sono state ritrovate morte.

I carabinieri, che indagano sul fatto, ipotizzano un omicidio suicidio. La famiglia viveva in paese a Santo Stefano di Camastra, ma aveva una casa in campagna. La donna e la ragazzina spesso uscivano insieme, ma oggi il loro allontanamento ha insospettito il marito che ha cominciato a cercarle al telefono.

Nessuna delle due ha risposto, l’uomo prima ha provato a cercarle in paese, poi ha pensato di andare a controllare nella villetta di campagna. Qui le ha trovate impiccate e ha chiamato i carabinieri. Sulla tragedia indaga la Procura di Patti.

All’alba di oggi 30 maggio, i corpi delle due donne sono stati trasferiti al Policlinico di Messina, dove verrà eseguita l’autopsia, disposta dalla Procura. Ieri, oltre al marito della donna e padre della ragazzina, sarebbero stati sentiti anche i familiari della coppia. Sarà l’esame autoptico a dire, forse, qualcosa di più su quello che al momento, visto anche il ritrovamento della lettera, sembra essere un omicidio-suicidio. Al vaglio degli inquirenti gli ultimi giorni di vita di Mariolina ed Alessandra, per spiegare gli eventuali motivi del terribile gesto.

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *