Caltagirone. Mons. Peri scrive ai commercianti

Caltagirone. Mons. Peri scrive ai commercianti

Il Vescovo di Caltagirone mons. Calogero Peri ha rivolto ai commercianti  della sua diocesi un messaggio di conforto e di incoraggiamento in occasione delle riaperture di queste settimane per molte attività commerciali.

Di seguito la lettera del Vescovo Peri che invita alla speranza, alla fiducia e alla preghiera.

“Carissimi amici,in occasione di questa riapertura, da tutti tanto attesa dopo questo tempo lungo e pesante di paura e tanta sofferenza, voglio raggiungervi con queste parole di conforto e di incoraggiamento. Questo virus ci ha attaccati e ci ha stancati, ci ha provati e ci ha prostrati, ci ha toccato tutti profondamente, ci ha colpiti, ma non ci ha vinti. Ora è il tempo di rialzarci, soprattutto di alzare la testa e di ripartire con fiducia e con coraggio, per affrontare le sfide e gli ostacoli che sono tanti e pesanti.
Non è più il tempo di lamentarci, di ripiegarci, di lasciarci cadere le braccia, ma dobbiamo reagire, lavorare e andare avanti senza fermarci di fronte alle inevitabili difficoltà di ogni ripartenza. Non sarà facile per nessuno, e soprattutto non sarà veloce o scontato il ritorno alla normalità. La lezione che non dobbiamo dimenticare è che non si ritorna indietro e che uniti e tutti insieme ce la possiamo fare, come i nostri padri e i nostri nonni ci hanno dimostrato di fronte a prove non meno drammatiche delle nostre.
Su ciascuno di voi, su ogni vostro buon proposito, su ogni lavoro e progetto, su ogni sfida che dovrete affrontare invoco la benedizione del Signore, che come noi e più di noi conosce il peso della croce, ma che a tutti regala la forza della sua risurrezione.

Invoco anche la protezione della vergine Maria, madre sua e nostra, perché a nessuno manchi il coraggio e la speranza.
Vicino ad ognuno di voi per condividere la fatica di questa ripartenza, vi esprimo tutta la mia stima e vi porto il mio incoraggiamento: fiducia, fiducia, fiducia.
Con tanto affetto vi saluto e vi abbraccio”.

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *