Al calar della sera. Resurrezione?

Al calar della sera. Resurrezione?

di FraPè – Spesso parliamo di Dio come se fosse una “buon’anima”, una persona non più fra noi. Non lo facciamo per cattiveria (almeno spero) ma per comodità.

Una bella persona, amorevole, lodevole, rispettabile, ma non più presente. Alla fine non siamo molto diversi dai sadducei del brano del Vangelo di oggi,  fieri tradizionalisti che ridicolizzavano le nascenti teorie sulla resurrezione e la sopravvivenza delle anime, e non accolgono la novità. Sono seguaci di una dottrina di comodo e vogliono mettere in difficoltà Gesù…

Capita sentire che la vita è una e va vissuta bene… cosa significa vivere bene la vita? per il cristiano è saperla vivere seguendo il Dio dei viventi che si rivela nell’oggi, nel quotidiano… nei fratelli e sicuramente non come il custode di tradizioni, forme e dottrine che ci allontanano da Dio stesso e dall’amore infinito per l’essere umano che nel cuore di Dio ha sempre il primo posto, tanto da promettergli la vita eterna.

Buona serata

 

 

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *