Aperta la Porta della Speranza al Santuario Nostra Signora di Lourdes di Messina

Aperta la Porta della Speranza al Santuario Nostra Signora di Lourdes di Messina

FraPè – La notte dei Santuari ha coinvolto diverse realtà sparse in tutta la Sicilia. Sono stati tanti i Santuari che hanno aderito all’iniziativa promossa dalla Conferenza Episcopale Italiana. Tale iniziativa è l’apertura del progetto “Ora viene il Bello”, il grande contenitore proposto dall’Ufficio nazionale per la pastorale del turismo e sport per l’estate 2021.

Un momento particolare che da fiducia  ed esorta a ripartire con speranza e con slancio per ricominciare a ricostruire dopo chiusure e privazioni dovute alla pandemia che ancora non abbiamo sconfitto del tutto.

A Messina non poteva non aderire il Santuario Nostra Signora di Lourdes, punto di riferimento non solo per la città dello stretto dove la Grotta della Vergine Maria è quotidianamente ritrovo e rifugio per chi cerca speranza e consolazione, ma è anche meta di pellegrinaggi provenienti da ogni parte della Sicilia.

Ieri sera in comunione con tutti i santuari italiani, i Frati Minori accompagnati da numerosi fedeli, rispettando le norme anti-covid hanno aperto e varcato la Porta della Speranza.

A presiedere il rito dell’accensione e benedizione del fuoco e poi l’appertura della porta è stato il rettore Fra Domenico Gulioso che ha poi presieduto l’Eucarestia.

Attraversando la Porta della Speranza si ottiene l’Indulgenza plenaria, concessa da Papa Francesco

La serata  si è conclusa con un concerto di Chitarra di Giacomo Scattareggia che ha eseguito brani di musica classica.

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *