Archeologa caduta in una voragine, sequestrato cantiere

Archeologa caduta in una voragine, sequestrato cantiere

E’ stato sequestrato il cantiere edile dove ieri mattina l’archeologa Maria Stella Nicoletti, 51 anni, è caduta dentro una voragine che le si è aperta sotto i piedi durante un sopralluogo. Qui erano in corso i lavori in un cantiere dello Iacp per costruire 15 alloggi popolari.

Durante gli scavi sono stati trovate resti della Palermo dei secoli scorsi.

L’archeologa stava eseguendo analisi e perizie per conto della ditta che stava realizzando i lavori già da alcuni giorni.

Ieri sera dopo i primi riscontri da parte degli agenti di polizia e dai funzionari dell’ispettorato del lavoro dell’Asp è stato disposto il sequestro dell’area di cantiere. Si dovrà verificare se siano state rispettate le norme di sicurezza. Sono stati acquisiti i filmati delle telecamere della questura. Il cantiere si trova alle spalle della squadra mobile di Palermo in un’area densamente abitata.

(ANSA)

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.