Maturità: oggi al via gli esami per 540 mila studenti

Maturità: oggi al via gli esami per 540 mila studenti

di Salvatore Di Bartolo – Finito il conto alla rovescia per 540 mila studenti che, a partire da questa mattina alle 8.30, si troveranno a dover sostenere l’esame di maturità, il secondo in tempo di Covid. Al pari dello scorso anno, le commissioni saranno composte da un presidente esterno e da sei membri interni. In quanto alle modalità d’esame è prevista una sola prova orale che partirà dalla discussione di un elaborato.  

L’elaborato in questione, da cui avrà quindi inizio il colloquio orale, che per ogni studente durerà circa un’ora, è stato assegnato dai Consigli di classe sulla base del percorso svolto e riguarderà le discipline caratterizzanti l’indirizzo di studi, che potranno essere integrate anche con apporti di altre discipline, con esperienze relative ai percorsi per le competenze trasversali e l’orientamento o competenze individuali presenti nel curriculum dello studente.

Dopo la discussione dell’elaborato, la prova orale proseguirà con l’analisi di un testo già oggetto di studio nell’ambito dell’insegnamento di lingua e letteratura italiana. Per quanto riguarda poi le altre materie oggetto d’esame, saranno analizzati dai candidati dei materiali predisposti dalla commissione. 

Con la prova orale verranno assegnati fino ad un massimo 40 punti, cui si dovrà poi cumulare il credito scolastico (fino ad un massimo di 60 punti, di cui fino a 18 per la classe terza, fino a 20 per la classe quarta e fino a 22 per la classe quinta). La valutazione finale sarà espressa in centesimi, con la possibilità di ottenere la lode. 

In merito alle polemiche scaturite dall’assenza di prove scritte, il ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi, ha tenuto a sottolineare il valore di questo tipo di prova. “Quest’anno abbiamo introdotto una cosa importante: da marzo i consigli di istituto hanno discusso su dei temi che i ragazzi possono svolgere avendo un mese di tempo, un elaborato e non una tesina”.

Lo stesso Bianchi non ha poi escluso che questo modello potrebbe diventare stabilmente il nuovo esame di maturità:Vediamo come va. Ho dei riscontri positivi tra i ragazzi. L’idea di avere tempo per mostrare un pensiero articolato e complesso è la vera maturità”.

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.