Le donne Anpi, compagne di battaglia contro l’odio di genere

Le donne Anpi, compagne di battaglia contro l’odio di genere

La nostra voce ancora più forte: è questo grido del manifesto realizzato dal Coordinamento nazionale donne Anpi su cui campeggia un’opera dell’artista curda Zehra Doğan, incarcerata dal governo turco con l’accusa di propaganda e organizzazione terroristica per aver raffigurato i bombardamenti e le violenze perpetrate dal regime di Erdoğan. I suoi quadri, realizzati durante la detenzione con materiali di fortuna, raccontano il dramma della pena, ma inviano al tempo stesso messaggi di determinazione e impegno continuo.

E dal 25 novembre, Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, dare voce alle vittime di violenza e maltrattamenti è il comune denominatore delle iniziative che le donne Anpi, fino a domenica, organizzano in ogni territorio del nostro Paese. Insieme ad amministrazioni territoriali, organizzazioni sindacali e il mondo dell’associazionismo, calzando le ormai celebri scarpe rosse, simbolo della lotta alla violenza di genere, si percorre la penisola, dai piccoli centri alle grandi città, con manifestazioni pensate

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *