#alcalardellasera. La Pace che nasce dall’amore

#alcalardellasera. La Pace che nasce dall’amore

di FraPè – Vi lascio la pace, vi do la mia pace. Non come la dà il mondo, io la do a voi. La prima autentica pacificazione deve avvenire nel nostro intimo con noi stessi e la nostra violenza e la nostra rabbia, la parte oscura che i discepoli chiamano peccato. La pace che ci lascia Gesù è la pace messianica, pienezza di ogni benedizione e sappiamo che benedire e dir bene, e se non riesco a dir bene di me stesso come posso dir bene, cioè benedire l’altro? la pace di Cristo nasce dall’amore: “amatevi gli uni gli altri”

La pace che lascia il Signore è ben diversa da quella che dà il mondo. La pace per il mondo è l’intervallo tra due guerre. Dura fino a che il vincitore si può imporre e il vinto non può ribellarsi, la Pax romana, ed è quella che il mondo conosce da sempre. Non è neppure la pace di colui (stoico) che resta impavido anche se il mondo gli crolla addosso. Pace non è quando vedi ingiustizie e per amore di pace lasci stare, stai zitto per evitare discussioni.

Celebre è una frase di Bonhoeffer: “Osare la pace per la fede” la pace non è assenza di guerra, la pace va osata, è il contrario delle garanzie, dei compromessi. Don Tonino Bello nei suoi scritti di pace dice che il contributo del cristiano deve essere segno dell’inquietudine. La pace non deve essere frutto della prudenza e dell’equilibrio se a soffrirne è l’uomo. Certe scelte coraggiose a favore dell’uomo degli ultimi non vengono fatte dalle nostre comunità, perché manca la profezia, manca la capacità di ascolto della Parola, del sapersi abbandonare all’azione dello Spirito Santo e ci aggrappiamo alle regole e alle norme per tutelare e scusare le nostre paure o giustificare il nostro non sporcarci le mani in faccende che non sono prettamente “spirituali”. Come se l’immigrazione, la mafia, la sete di potere che si annida anche nelle nostre comunità (piccoli poteri che agli occhi del mondo sono ridicoli) non abbiano nulla a che fare con la Pace.

La pace quella vera che predilige l’uomo e le dà dignità va raggiunta in ogni modo e in ogni luogo. La pace del Signore nasce dalla condivisione e dall’attenzione verso il fratello che mi vive accanto, ed è una pace che nasce a volte dalle difficoltà accolte per dar sollievo a chi è nel bisogno.

Il segreto della pace che viene da Cristo è sapersi amati, scoprirsi amati. Siamo agapetoi, amati.

Insieme a Dio possiamo cambiare il mondo.  Questa pace è pace profonda, pace salda, pace irremovibile, ben diversa dalla pace del mondo, pace che viene venduta come assenza di guerra o, peggio guerra che viene ritenuta necessaria per imporre la pace, ma se parli disarmo, parli delle spese militari che impediscono di finanziare i veri bisogni che l’uomo ha, sei comunista, sei un buonista… no sei semplicemente un costruttore di pace quella che viene da Dio.

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.