Toni Mira presenta “Rinascere dalla mafia” ad Agrigento e a Palermo

Toni Mira presenta “Rinascere dalla mafia” ad Agrigento e a Palermo

Due presentazioni in Sicilia del testo del giornalista Toni Mira dal titolo “Rinascere dalla mafia. La reazione di istituzioni, società civile e Chiesa dopo le stragi del 1992” (ed. San Paolo), in prossimità del trentennale della strage di via d’Amelio.

A Palermo, la presentazione si svolgerà domani, 17 luglio, alle 18, all’interno di Al Fresco giardino e bistrot, (via Matteo Sclafani, 1 a Palermo). Oltre all’autore, Toni Mira, interverranno: Antonio Balsamo, presidente del Tribunale di Palermo, mons. Michele Pennisi, amministratore apostolico dell’arcidiocesi di Monreale, Francesco Citarda, presidente della cooperativa Placido Rizzotto – Libera Terra, Salvo Caradonna, socio fondatore e avvocato del Comitato Addiopizzo, Giuseppe Mattina, della fondazione Don Calabria, Salvo Gravano, fotografo e curatore della Rassegna “Rivoluzione! Evoluzione?”. Introduce l’incontro Fernanda Di Monte, giornalista; modera Alessandra Turrisi, giornalista.
Ad Agrigento, la presentazione si terrà lunedì 18 luglio alle 21, nell’atrio del Seminario Arcivescovile ed è promossa dall’Ufficio per la Cultura e La Comunicazione dell’arcidiocesi e dal settimanale cattolico agrigentino “L’Amico del Popolo”.

L’occasione – inoltre – è propizia per la Chiesa agrigentina per fare memoria del documento redatto dal Consiglio Pastorale diocesano (19 aprile 1992) “Emergenza mafia, Un problema pastorale”. Alla conversazione, moderata dalla giornalista Marilisa Della Monica, interverranno Luigi D’Angelo, già presidente del tribunale di Agrigento, Giovanni Lo Iacono, presidente della cooperativa “Libera terra – Rosario Livatino”, Luigi Ruoppolo, già dirigente comunale e l’arcivescovo, mons. Alessandro Damiano. Previsti gli interventi musicali di Vincenzo Toscano, violoncellista e compositore. Al termine della presentazione sarà possibile gustare i prodotti di Libera Terra.

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *