Migranti, Mons. Raspanti presidente Cesi: “Vanno salvati e accolti”

Migranti, Mons. Raspanti presidente Cesi: “Vanno salvati e accolti”

“Da un punto di vista legale, di Convenzioni internazionali, di leggi nazionali ed europee, di diritto del mare, temi su cui in questi giorni dibattono Governi e giuristi, non sono in grado di pronunciarmi, né spetta a me farlo. Vedo, però, la vicenda, come bene ha detto l’arcivescovo di Catania, da un punto di vista umanitario. E davanti a scene simili l’uomo non può che commuoversi, non può che considerare queste persone nostri fratelli e sorelle. A dirlo all’Adnkronos è monsignor Antonino Raspanti, presidente della Conferenza episcopale siciliana, nelle ore in cui al porto di Catania prosegue il braccio di ferro tra il Governo Meloni e le ong. Dalla Humanity e dalla Geo Barents, infatti, sono stati fatti scendere solo donne, minori e soggetti fragili. Restano in attesa anche l’Ocean Viking e la Rise Above.

“Le vite vanno salvate, vanno accolte e va dato loro tutto l’aiuto necessario – ha aggiunto monsignor Raspanti che è anche vescovo di Acireale -. Poi capisco che ci sono problemi più complessi e che vanno affrontati meglio sui giusti tavoli a tutti i livelli. Ma dinanzi all’emergenza non ci sono molte alternative: l’accoglienza va fatta“.

Share