Milazzo: controlli dei Carabinieri, sedici persone denunciate

Milazzo: controlli dei Carabinieri, sedici persone denunciate

Nel fine settimana e, in particolare, nell’arco notturno tra sabato e domenica, i Carabinieri della Compagnia di Milazzo hanno effettuato servizi straordinari di controllo del territorio della cittadina mamertina e del territorio di competenza sulla terraferma, fino al Comune di Rometta, finalizzati alla prevenzione ed al contrasto dell’illegalità diffusa e, in particolare, dei reati in materia di stupefacenti e degli illeciti al Codice della Strada, che mettono in pericolo automobilisti e pedoni, nonché al controllo dell’osservanza delle prescrizioni di legge da parte delle persone sottoposte a misure restrittive della libertà personale.

I militari dell’Arma hanno attuato diversi posti di controllo alla circolazione stradale, controllando complessivamente 190 vetture e 379 persone. Nel corso dell’attività, sono state deferite in stato di libertà 11 persone per guida sotto l’influenza di alcool, poiché, controllate alla guida delle proprie autovetture e sottoposte all’accertamento tramite etilometro, sono risultate positive con tassi alcolemici ben superiori ai limiti previsti, un automobilista per rifiuto dell’accertamento dell’uso di sostanze stupefacenti, poiché, invitato a sottoporsi al previsto accertamento, si è opposto, e una persona per guida in stato di alterazione psico-fisica per uso di sostanze stupefacenti.

Con riferimento altri illeciti al Codice della Strada, le sanzioni hanno riguardato principalmente il mancato uso delle cinture di sicurezza e del casco protettivo, l’uso del cellulare alla guida, la circolazione con patente scaduta o sospesa, l’inosservanza del segnale semaforico, dei segnali stradali, la produzione di rumori molesti durante la circolazione, oltre alla mancanza di copertura assicurativa, di documenti di circolazione e guida, nonché della revisione.

Inoltre, nell’ambito dei controlli, una persona è stata deferita per porto di armi od oggetti atti ad offendere, perché trovata in possesso di coltelli senza giustificato motivo, e due per omessa custodia di cose sottoposte a sequestro, poiché riscontrate inadempienti circa l’obbligo di custodia dei propri mezzi già sottoposti a sequestro.

Otto persone sono state segnalate alla Prefettura di Messina quali assuntrici di stupefacenti, poiché trovate in possesso di modiche quantità di marijuana, cocaina e hashish, detenute per uso personale, che sono state sequestrate.

Ben 39 sono stati invece i soggetti controllati sottoposti a misure restrittive della libertà personale nei loro domicili.

Share