• 24 Giugno 2024 14:38

Quotidiano di ispirazione cristiana e francescana

Con l’arrivo del caldo estivo un coordinamento di forze vigilerà per evitare che le campagne brucino come lo scorso anno. Questo l’esito del vertice tenuto questa mattina nella sala del Consiglio comunale di Bronte, organizzato dal sindaco Pino Firrarello.

Il primo cittadino, infatti, alla luce delle comunicazioni della Prefettura di Catania, che ha sottolineato come Bronte sia stato il secondo Comune della provincia per superfice di terreno andato in fiamme, ha convocato un vertice per programmare tutti gli interventi necessari a prevenire.

Presenti, oltre al vicesindaco Salvatore Pizzuto ed al comandante della Polizia municipale Domenico Fiorito, l’Ufficio tecnico del Comune rappresentato dall’ing. Salvatore Caudullo, ed i distaccamenti forestali di Bronte, con l’ispettore Francesco Rizzo e Maniace con il comandante Antonino Montagno.

Presenti anche l’ing. Stefano Iacona dell’Anas, Armando Paparo della Misericordia ed Antonio Longhitano della Protezione civile.

E’ stata effettuata un’analisi dei fattori di rischio e della necessità che cittadini ed enti provvedano ad e ripulire i terreni dalle erbacce del rispetto delle ordinanze. “Se lo scorso anno siamo stati segnalati per il numero di incendi registrati – ha concluso Firrarello – quest’anno dovremo essere ricordati perché il territorio è rimasto indenne”.