• 14 Luglio 2024 3:50

Quotidiano di ispirazione cristiana e francescana

Conclusi i giorni di novena, i primi Vespri solenni, presieduti dall’Arcivescovo Mons. Giovanni Accolla, hanno introdotto il cuore dei messinesi a celebrare la festa in onore della celeste Patrona della Chiesa diocesana e della Città. Il filo d’oro che ha legato ogni celebrazione ed evento è stato l’amore che Messina ha per Maria, come lo stesso Arcivescovo ha affermato nella sua omelia. Rileggendo i testi della liturgia, ha invitato a volgere lo sguardo a Maria affinché ciascuno possa tradurre le virtù della Vergine in impegno di vita. Conclusa la celebrazione, la chiese del centro storico – su iniziativa del CID, nel trentennale della sua costituzione – hanno offerto una serie di proposte culturali e spirituali accolte con interesse dalla cittadinanza, che fino a tarda ora ha partecipato agli eventi.

Sabato 3, in una Cattedrale gremita, il Card. Lazzaro You Heung-Sik ha presieduto il Pontificale, a cui hanno partecipato anche le autorità civili e militari della Città. Salutato dal presule messinese, il Prefetto del Dicastero per il Clero ha tenuto la sua omelia, entrando a piccoli ma decisi passi nella storia messinese segnata dall’amore e dalla devozione alla Vergine Maria della Lettera e in conclusione ha voluto rivolgere una calda parola di gratitudine ai sacerdoti per il bene operato attraverso il loro ministero. Al termine della celebrazione, il cancelliere arcivescovile ha dato lettura del Decreto di indizione della Visita Pastorale, che avrà inizio domenica 17 settembre 2023. L’intensa giornata si è conclusa con la processione cittadina con il simulacro della Madonna della Lettera che ha attraversato le vie principali tra due ali di folla fino al rientro nella Cattedrale gremita fino all’inverosimile, segno dell’amore del popolo messinese alla sua Protettrice.