• 14 Luglio 2024 3:21

Quotidiano di ispirazione cristiana e francescana

Al mazarese Vincenzo Bellomo, 44 anni, sarà conferita la cittadinanza onoraria del Comune di Betlemme, in Terra Santa. Il primo a riceverla nel 1961 fu Giorgio La Pira, siciliano, trapiantato a Firenze, città della quale fu sindaco dal 1951 al 1957 e dal 1961 al 1965.

La cerimonia di consegna avverrà il prossimo 15 giugno. Bellomo da 17 anni vive e lavora a Betlemme dove collabora con la Custodia di Terra Santa, una provincia dell’Ordine francescano dei frati minori. Da volontario, Bellomo è arrivato in Palestina nel 2006.

A Mazara del Vallo ha collaborato con la Caritas diocesana, occupandosi degli ultimi e dei migranti che vivono in città.

“La mia prima esperienza è durata due anni facendo il segretario al Patriarca e collaborando con l’ufficio progetti della parrocchia di Betlemme – spiega Bellomo – poi attratto dalla bellezza di questi luoghi sono rimasto e ho iniziato a mettere in atto progetti sociali, educativi e sociali”. Dal 2018 Bellomo è anche direttore locale dell’associazione ‘Pro Terra Sancta’ e nel 2021 ha aperto ‘La casa dei magi’ in piazza della Natività a Betlemme, dove si realizzano progetti culturali anche per i bambini.

“Betlemme non è solo il luogo della Natività – spiega Bellomo – cerchiamo ogni giorno di andare oltre l’idea del conflitto permanente tra Israele e Palestina, perché dietro c’è una quotidianità vissuta dalle persone che hanno bisogno di aiuto. Io qui ho avuto l’opportunità di mettermi al servizio di questa storia, che è poi la storia di tutti noi cristiani, e di questi popoli”.