• 18 Aprile 2024 8:44

Quotidiano di ispirazione cristiana e francescana

Su commissione della Basilica Cattedrale di Acireale, si è dato avvio ai lavori di ripristino degli intonaci mediante la pulitura delle superfici intonacate ed una nuova finitura in cocciopesto. Inoltre si provvederà alla pulitura, disinfezione, consolidamento, microlistatura e sigillatura lesioni con applicazione di protettivi organici a base siliconica sulle superfici lapidee in calcarenite tenera ed in pietra lavica.
I lavori costeranno 519.913,05 euro oltre oneri. La ditta incaricata per l’esecuzione dei lavori è Caec – “Consorzio Artigiano Edile Comiso” Soc. Coop. con sede in Comiso (RG).
I lavori finalizzati al recupero e al restauro dei fronti esterni usufruiscono del cosiddetto Bonus Facciate 90%. La tipologia dei lavori consente l’esercizio dell’opzione “sconto in fattura” (pari al 90% dell’importo dei lavori). Il restante 10% del corrispettivo pattuito, oltre gli oneri di attualizzazione dovuti, verrà corrisposto direttamente dalla Basilica.
I lavori dovrebbero concludersi entro il 2021.
Così si esprime don Mario Fresta, parroco della Cattedrale: “E’ un bel segno di speranza, nell’anno del 150° anniversario della diocesi, l’esecuzione del progetto per la realizzazione dei lavori di manutenzione straordinaria dei prospetti della parte storica della basilica Cattedrale. Questo restauro riconsegnerà alla comunità tutta la sua imponente bellezza”.