• 20 Luglio 2024 14:03

Quotidiano di ispirazione cristiana e francescana

Si è svolta ieri mattina la conferenza stampa per la presentazione del programma della festa estiva di Sant’Agata 2023, in presenza dell’arcivescovo di Catania, mons. Luigi Renna, del parroco della basilica cattedrale, mons. Barbaro Scionti, e della presidente del Comitato per la festa di Sant’Agata, Mariella Gennarino.

Le celebrazioni estive in onore di Sant’Agata inizieranno mercoledì 2 agosto, primo mercoledì del mese, con la santa messa delle ore 10 e la presentazione dinanzi al sacello delle preghiere dei devoti. Sabato 12 agosto ci sarà la festa di Sant’Euplio, compatrono di Catania. Alle ore 9 avverrà la traslazione del braccio reliquiario di Sant’Euplio dalla cattedrale al sito dell’antica chiesa a lui dedicata e distrutta dai bombardamenti della seconda guerra mondiale. Saranno celebrate messe alle ore 7,30 ed alle ore 10, messa solenne alle ore 18 presieduta dall’ arcivescovo emerito di Siracusa, mons. Salvatore Pappalardo, con la partecipazione dei diaconi dell’arcidiocesi. La sera di domenica 13 agosto il velo di Sant’Agata sarà traslato a Mompileri, al santuario della Madonna della Sciara, in occasione del giubileo centenario della erezione del santuario diocesano.

Le celebrazioni agatine poi si svolgeranno secondo le tradizionali consuetudini dal 16 agosto con l’ esposizione del velo di Sant’Agata nella basilica cattedrale di Catania per l’intera giornata, la messa e la processione serale. Il 17 agosto, memoria dell’897° anniversario del ritorno in patria delle reliquie di Sant’Agata da Costantinopoli, verranno esposti dalle 8 del mattino il busto reliquiario e le reliquie della Santa Patrona. Ci saranno messe, confessioni e benedizioni per l’intera giornata (alle ore 7,30, 9, 10, 11, 12, 13, 15, 16, 17). In particolare alle ore 10 la santa messa sarà presieduta da mons. Luigi Roberto Cona, nunzio apostolico in El Salvador. Alle 19 ci sarà poi la messa solenne presieduta dall’arcivescovo di Catania e la processione intorno all’isolato della cattedrale. Novità del 2023 è che le processioni saranno animate con preghiere, canti ed invocazioni attraverso impianto di amplificazione per tutto il tragitto. Un maxi schermo sarà in piazza Duomo per dare ai fedeli maggiore possibilità di partecipazione. Si ripristina inoltre la venerazione da parte dei fedeli delle reliquie della Santa Patrona, dopo le necessarie restrizioni del periodo Covid.

La celebrazione della dedicazione della cattedrale sarà invece preparata da due eventi culturali volti ad evidenziare il prezioso patrimonio in essa contenuto: la III edizione del festival organistico “I concerti del Grand’Organo Jaquot” e le visite guidate “Sant’Agata e la sua cattedrale” che permetteranno di accedere in luoghi meravigliosi non sempre fruibili. Tra gli eventi collaterali la donazione di sangue pro-talassemici a cura dell’Advs –Fidas Ct. Molte le manifestazioni culturali del Comitato per la festa di Sant’Agata che saranno dedicate ai giovani: si inizierà il 2 agosto con una mostra degli allievi dell’Accademia Bellini. Centrale sarà la campagna di sensibilizzazione “Invisibile agli occhi” contro gli abusi sui minori.