• 24 Giugno 2024 16:11

Quotidiano di ispirazione cristiana e francescana

Quando inizi la giornata con Gigi D’Alessio

di Maurizio Colucci–  Vorrei ringraziare di cuore il tizio che prepara gli spot promo della Rai. Ci sarà qualcuno di specifico, una due persone, che montano lo spot, decidono quando mandarlo in onda, stabiliscono gli aspetti tecnici… Ecco, appunto, gli aspetti tecnici. Mattina presto, mi preparo per andare a lavoro, sono sintonizzato su Rai 1 per saperne di più sulle Elezioni Europee. Cerco di non disturbare i figli che dormono, per questo il volume è medio basso.

Alzo un po’, perché stanno fornendo i dati sui risultati. Non l’avessi mai fatto… Linea alla pubblicità e parte a un volume spropositato quel benedetto uomo di Gigi D’Alessio, proprio sull’acuto, “DAAAI NON MOLLARE MAI”, uno spot promo in vista di uno spettacolo dell’ugola napoletana. Ovviamente, è proprio in quel momento che ti scivola il telecomando di mano, lo riprendi, non funziona il tasto del volume, si svegliano i figli, nel palazzo accanto anziani stitici vengono raggiunti dall’invito di Gigi e lo prendono come un cattivo presagio, io elaboro nuove parolacce.

Grazie uomo della Rai, grazie del tuo zelo e della tua capacità di attirare la nostra attenzione. Te lo voglio dire con tutto il cuore: con me hai ottenuto l’effetto opposto. Quando trasmetterete il concerto di Gigi D’Alessio, per protesta mi sintonizzerò su Radio Tibet Classica a sentire il canto ininterrotto dei monaci.

Per protesta, pensa caro tecnico della Rai, sarei disposto ad andare persino al concerto di Geolier…