• 23 Giugno 2024 2:27

Quotidiano di ispirazione cristiana e francescana

Ucciso a colpi d’arma da fuoco. Non si esclude il suicidio

Omicidio, incidente o un tragico gioco finito male, con un colpo partito per sbaglio? La Squadra Mobile sta battendo tutte le strade, senza escludere alcuna pista, per ricostruire il fatto di sangue avvenuto questa notte nel rione Giostra. Il corpo di un giovane, il 19enne Michele Lanfranchi, è stato trovato in strada – in via Michelangelo Rizzo – con una ferita d’arma da fuoco al collo. Le indagini iniziali avevano fatto propendere per l’ipotesi dell’omicidio, maturato non in ambienti criminali, ma l’attenzione della Polizia è rivolta in tutte le direzioni. La pistola è stata ritrovata sul luogo, precisamente in mano alla vittima. Motivo per cui prende sempre più corpo l’ipotesi che il giovane stesse maneggiando la pistola e che all’improvviso sia partito il colpo che lo ha raggiunto al collo. La polizia sta anche sentendo alcune persone, che potrebbero essere testimoni di quanto accaduto. La vittima avrebbe compiuto 20 anni il prossimo luglio.

(fonte Gazzetta del Sud)