• 13 Aprile 2024 8:24

Quotidiano di ispirazione cristiana e francescana

Un anno con Benedetto da San Fratello. Celebrazione del Centenario della nascita

di FraPè – Un anno con Benedetto da San Fratello, il santo nero nato nel 1524.

Qualche giorno fa a Palermo nel Convento di Baida dove i frati Minori di Sicilia si sono incontrati per vivere la tradizionale festa della Provincia dedicata al Santissimo nome di Gesù, si è aperto ufficialmente il centenario della nascita del Santo africano, figlio di schiavi, nato sui monti Nebrodi a San Fratello nel messinese.

Una giornata ricca di emozioni, di conoscenza, di ascolto. Dopo i saluti del Ministro provinciale Fra Antonino Catalfamo, Fra Alfio Lanfranco ha presentato la Professoressa Giovanna Fiume storica e innamorata della figura di questo umile frate veneratissimo in tutto il Sud America. Tante le pubblicazioni che la Professoressa Fiume ha dedicato al Santo Nero compatrono con Santa Rosalia della Città di Palermo.

Durante l’assemblea dei frati è intervenuto il Ministro Generale dell’Ordine dei Frati Minori Fra Massimo Fusarelli. Fra Massimo affascinato da questo esempio di Santità ha evidenziato la contemporaneità di Benedetto da San Fratello impegnandosi a scrivere una lettera per tutto l’ordine affinché questo centenario abbia risonanza in tutto il mondo.

L’atto ufficiale dell’apertura del Centenario si è avuto presso il convento di Santa Maria di Gesù dove sino al 25 luglio giorno dell’incendio che bruciò tutta la chiesa, custodiva il corpo incorrotto del santo frate di origini africane salvatosi in parte e ora custodito in un altro convento di Palermo.

Presenti alla celebrazione il Sindaco di San Fratello Giuseppe Princiotta, il Parroco Don Cirino Versaci.

Intanto in diversi luoghi dell’America Latina sono iniziati i festeggiamenti in onore di San Benito da Palermo, così come è conosciuto dai sudamericani per ricordare la nascita di un uomo che ha saputo vivere la fede, trasformando il silenzio in dialogo con Dio e la solitudine luogo di presenza salvifica per il bene proprio e dei fratelli, in maniera particolare dei più poveri che incontrava nelle strade di Palermo.

Diverse le iniziative in cantiere: eventi culturali, Cammino dedicato a San Benedetto, celebrazioni nei vari conventi e luoghi dive è venerato il Santo con la presenza delle reliquie.

Inoltre una piccola delegazione di frati raggiungerà alcune zone dell’America Latina per testimoniare per condividere momenti di fede, testimonianza e preghiera.