• 19 Aprile 2024 17:58

Quotidiano di ispirazione cristiana e francescana

Prendendo spunto dal recente manuale di don Giovanni Russo “𝐁𝐢𝐨𝐞𝐭𝐢𝐜𝐚 𝐢𝐧 𝐝𝐢𝐚𝐥𝐨𝐠𝐨: 𝐟𝐨𝐧𝐝𝐚𝐦𝐞𝐧𝐭𝐢 𝐞 𝐭𝐞𝐬𝐭𝐢”, è stato organizzato un evento con l’Università Statale di Messina, che ha visto compartecipi l’Istituto Teologico “S. Tommaso”, aggregato all’Università Pontificia Salesiana di Roma, l’Accademia Peloritana dei Pericolanti, prestigiosa è più antica accademia di scienze di Sicilia (1729), nella cui sede (gremita) si è svolto l’evento, il Centro Universitario Studi di Bioetica della Statale e la sezione siciliana dell’Istituto Italiano di Bioetica.
Il volume di don Russo, direttore dell’Istituto Teologico S. Tommaso (ITST) e della Scuola Superiore di Specializzazione in Bioetica e Sessuologia, unite all’UPS, ha visto in pochi mesi due edizioni (1a edizione ottobre 2023 e 2a edizione febbraio 2024) ed è stato pubblicato dall’editrice dell’ITST. Hanno partecipato all’evento oltre ai responsabili accademici delle istituzioni coinvolte, cinque professori di spicco dell’Università Statale: il Prof. Antonio Metro, Emerito di Istituzioni di Diritto Romano, la prof. Marianna Gensabella Furnari, già Ordinario di Bioetica e membro del Comitato Nazionale per la Bioetica, il prof. Francesco Trimarchi, Emerito di Endocrinologia e direttore della Classe di Scienze Medico-Biologiche dell’Accademia Peloritana dei Pericolanti, la prof. Maria Laura Giacobello, Associato di Bioetica e il Prorettore Vicario dell’Università, prof. Giuseppe Giordano.
Infine è intervenuto don Russo, che si è soffermato sull’idea di Bioetica dialogica e aperta, che da voce alle varie posizioni (presenti in riquadri antologici), che ascolta e non alza steccati, ritrovandosi nell’incontro sinodale, senza dogane o dazi da far pagare, ma pronti a prenderci cura e a soccorrere come il Buon Samaritano.