• 18 Aprile 2024 8:52

Quotidiano di ispirazione cristiana e francescana

Da Sabato 3 a Lunedì 12 Febbraio 2024, è stata realizzata la Missione giovanile estiva 2024 per il secondo anno consecutivo a Santa Barbara, nella regione del Biobío – Cile.

Accompagnata da Fra Matteo Martinelli, Fra Christian Borghesi, Fra Ramón Zas Garcia e Fra Fabio Mazzini, la missione ha visto la partecipazione di 45 membri della pastorale giovanile francescana, provenienti da Santiago, Curicó e Copiapó, che sono stati accolti con grande gioia dai giovani della Parrocchia di Santa Barbara.

La comunità ha accolto i missionari francescani con la Messa di Domenica 4, dove il Parroco P. Oscar Gutierrez Romero ha dato loro il benvenuto ufficiale.
Durante la settimana, sono state costruite due case prefabbricate con pannelli di legno: una da utilizzare come aula di catechismo in una delle cappelle rurali e l’altra per un giovane che ha perso la casa durante l’alluvione del Settembre 2023. Inoltre, i giovani hanno aiutato a pitturare una cappella in un settore rurale ed hanno visitato molte famiglie, sia nel settore rurale che in città, nell’attività porta a porta. I frati, accompagnati da alcuni missionari, hanno visitato anche i malati e gli anziani.

Ogni giorno, nella Plaza de Armas di fronte alla Parrocchia, è stato animato il pomeriggio per i bambini con giochi, pittura del viso e un trapezio.
La giornata dei missionari iniziava con la preghiera e terminava con un momento di formazione e fraternità.
Il Mercoledì è stato un giorno di pellegrinaggio al santuario di Santa Teresa ad Aguas Blancas e una visita ad una voliera.

La missione è conclusa con una Messa di saluto Domenica 11 nella chiesa parrocchiale, alla quale hanno partecipato molte persone oltre ai missionari francescani. A sera, i missionari hanno vissuto un momento di condivisione con danze, canti e cibi tradizionali.

Lunedì 12 è stato un giorno di valutazione, pulizia e riposo in riva al fiume.
I missionari francescani sono stati molto contenti dell’accoglienza ricevuta, sia dalla comunità parrocchiale che dagli abitanti di Santa Barbara.