• 13 Aprile 2024 7:54

Quotidiano di ispirazione cristiana e francescana

di Tiziana Frigione – La sensibilità e l’attenzione agli ultimi, ai fragili, alle povertà, ha motivato il lavoro di Giuseppe Scavello, fotografo messinese, che ha saputo catturare  con il suo obiettivo frammenti di vita. Immagini forti, belle, vere, capaci di suscitare quella emozione che trasforma lo sguardo ed avvicina all’altro, sono presentate nella mostra inaugurata ieri al Palazzo della Provincia della Città metropolitana di Messina  e che si protrarrà fino al 28 dicembre.

Nel corso di una conferenza stampa, nella stessa giornata , al Salone degli Specchi, è stato presentato il volume Vox Populi Vox Dei, all’interno del quale sono raccolte le fotografie di Giuseppe Scavello e le testimonianze delle varie associazioni che a vario titolo si prendono cura dei bisognosi.

Presente l’assessore alla Pubblica Istruzione Pietro Currò  che ha  portato i saluti del sindaco Federico Basile e dell’assessora Alessandra Calafiore, sempre attenti alle fragilità ed alle povertà.   Sono intervenuti il dott. Giuseppe Previti di CittadinanzAttiva Sicilia onlus Assemblea territoriale An.Tu.Do; Elena Donato, responsabile dei volontari della mensa di Sant’Antonio e Sant’Annibale; Tiziana Frigione, responsabile dei Francescani di Strada; ed i referenti delle associazioni che hanno patrocinato l’evento: Concetto Trifilò (segretario regionale CittadinanzaAttiva Regionale); Giorgio Argurio (presidente Kiwanis Antonello da Messina); Michele Salvo (cooperativa sociale onlusTrapper); Renato Grassi, presidente nazionale Democrazia Cristiana; Cosimo Inferrera (A.E.M. associazione europa mediterraneo); Cristina Ponzio (associazione nazionale avvocati italiani); Nino Quartarone, coordinatore assemblea territoriale cittadinanzAttiva Messina; e Rosaria Landro, responsabile della biblioteca G. Pascoli della Città metropolitana di Messina. L’iniziativa di solidarietà sociale è stata moderata da Silvana Paratore.

Il ricavato della vendita del volume sarà devoluto a due associazioni messinesi che da anni si occupano dei più fragili: l’associazione di volontariato Sant’Antonio e Sant’Annibale dei Rogazionisti ed  I Francescani di Strada.