• 20 Aprile 2024 9:07

Quotidiano di ispirazione cristiana e francescana

La Comunità Filippina di Messina in festa per i 9 anni di fondazione

Un giorno particolarmente sentito da tutta la Comunità Filippina dell’Arcidiocesi di Messina, per festeggiare il nono anno di fondazione di quella che può considerarsi una delle ‘comunità straniere’ presenti in città più importanti.

Si celebrerà quindi il 10 dicembre, presso la Chiesa dell’Istituto Collereale, la festa che unirà nella gioia oltre che l’anniversario di fondazione, altre due sentite ricorrenze: la Festa del Natale e della Famiglia.

Sono dunque trascorsi 9 anni dalla decisione dell’allora Vescovo Mons. Calogero La Piana di accogliere nell’Arcidiocesi di Messina la FCCM. Gli entusiasmi da allora sono sempre gli stessi e anzi rinvigoriti da una comunità numericamente in crescita, ben organizzata, dove si respira voglia di realizzazione sociale, inclusione e pari opportunità. In sintesi una comunità nella comunità.

Questi gli insegnamenti che quotidianamente diffonde Padre Ric Duque, riferimento religioso della comunità.

A sottolineare l’importanza di abbracciare il valore della fratellanza, anche Santino Tornesi, Direttore dell’Ufficio Migrante Diocesano, ulteriore punto di riferimento della comunità. “Oggi più di ieri, occorre seminare amore per fronteggiare una violenza che dilaga e si diffonde a macchia d’olio in tutto il mondo, occorre essere un faro per i tanti, i troppi in cerca di un rifugio, di un posto lontano da fame e guerra”.

Sogni non sempre realizzati, come dimostrato dall’XXXIII Rapporto Immigrazione redatto dalla Fondazione Migrantes e dalla Caritas Italiana: sono 5 milioni gli stranieri residenti in Italia, dei quali 1 milione e 600mila in condizioni di povertà assoluta.

In questo panorama la FCCM è una realtà di speranza, che merita di essere conosciuta e vissuta anche dai cittadini messinesi. A volte distanti per pregiudizio ma che tanto hanno da imparare e condividere.

(fonte letteraemme)